Cerca nel sito...

 

Si avvicina Agosto, periodo in cui nei propositi di tutti non c'è altro che il relax assoluto.
Per la maggior parte di noi lettori, il concetto di relax non esclude assolutamente i libri. Tuttavia, anche tra i lettori forti, si è alla ricerca di qualcosa di appropriato al periodo: qualcosa di leggero, che si adatti alle diverse abitudini vacanziere. Per questo motivo, sul web spopolano consigli sulle letture da fare sotto l'ombrellone, e di solito l'elenco non va molto oltre i cinque titoli. Io devo sempre strafare e quindi... dovrete papparvi ben diciotto libri consigliati.
Non fraintendetemi, ne ho scelti così tanti perché in questo modo è più facile che troviate qualcosa che è nelle vostre corde. Proprio per questo motivo, ho diviso i miei consigli per "generi", sperando che troviate qualcosa che fa al caso vostro.
Ma bando alle ciance e cominciamo!

 

I gialli classici

Quale libro più estivo di un giallo? Si legge facilmente, è scorrevole e (si spera) intrigante. Quali autori migliori da scegliere se non i maestri del genere? Andate sul sicuro e scegliete Arthur Conan Doyle, padre di Sherlock Holmes, e la regina Agatha Christie. Tutti i loro libri sono perfetti da leggere sotto l'ombrellone, ma se volete due consigli mirati eccoli a voi:

Recensione di "Uno studio in rosso" di Arthur Conan Doyle
Recensione di "L'assassinio di Roger Ackroyd" di Agatha Christie

I thriller-noir

Vorreste un libro diverso dal giallo classico? Un libro appassionante, che vi tenga incollati alle pagine, ma con sfumature più cupe e sanguinose?
Bene, ho tre titoli per voi. Se preferite le storie poliziesche squisitamente americane, cariche di crimini efferati, organizzazioni criminali e poliziotti corrotti, scegliete senza dubbio "L.A. Confidential" di James Ellroy e "Corruzione" di Don Winslow.
Se vi piacciono le corse contro il tempo, dove una squadra di detective si adopera per sventare gli omicidi di un serial killer, virate sul famosissimo "Il collezionista di ossa" di Jeffery Deaver. Di seguito le recensioni approfondite:
Recensione di "Il collezionista di ossa" di Jeffery Deaver
Recensione di "Corruzione" di Don Winslow
Recensione di "L.A. Confidential" di James Ellroy

Per chi vuole ridere

L'estate è una stagione spensierata, e magari a qualcuno non va di leggere storie macabre che trattano di morti ammazzati. C'è chi vuole ridere.
Per chi la pensa così, ho due titoli da consigliare. Il primo è un libro di fantascienza; ma credetemi se vi dico che può far ridere chiunque. Sto parlando di "Guida galattica per autostoppisti" di Douglas Adams. Umorismo (molto spesso no-sense) a cui è impossibile resistere.
Il secondo titolo è più recente, si tratta di "Reincarnation Blues" di Michael Poore, una storia dalle infinite sfumature, che spazia su vari generi e ci renderà spettatori delle disavventure di Milo, anima che si è reincarnata migliaia e migliaia di volte, e a cui rimangono solo poche vite per poter raggiungere la perfezione. Oltre 500 pagine, ma estremamente scorrevole e divertente.

Recensione di "Guida galattica per autostoppisti" di Douglas Adams
Recensione di "Reincarnation Blues" di Michael Poore

I "mattoni scorrevoli"

C'è a chi il mattone dà soddisfazione; ma parliamoci chiaro, pochi sono gli impavidi che avrebbero il coraggio di leggere "I miserabili" o "Moby Dick" mentre se ne stanno sulla spiaggia con una bella bibita accanto.
Allora serve un compromesso: il "mattone scorrevole". Ce ne sono a bizzeffe, e io ve ne segnalo due, ed entrambi si leggono che è una meraviglia.
Il primo è una delle opere meglio riuscite dell'immenso Stephen King, "22/11/'63", che narra la storia di un professore d'inglese che trova il modo di tornare indietro nel tempo, nel tentativo di evitare l'assassinio di John F. Kennedy. Un libro FA-VO-LO-SO e adattissimo alla stagione estiva. Vi è stata tratta anche una Serie TV con James Franco.
Il secondo libro è "Jurassic Park" di Michael Crichton. Chi non conosce questa bellissima storia, grazie al film? È una bellezza anche da leggere, credetemi.
Recensione di "22/11/'63" di Stephen King
Recensione di "Jurassic Park" di Michael Crichton

Le raccolte di racconti

Ma c'è anche chi il mattone proprio non lo riesce a leggere, e preferisce qualcosa che possa essere affrontato anche spezzettando la lettura. Cosa c'è di meglio di una raccolta di racconti, in questo caso?
Perdonatemi, ma quando penso ai racconti, il mio inconscio parte immediatamente e mi fornisce l'associazione con l'immenso Ray Bradbury. Per questo motivo, i miei due consigli sono due delle sue raccolte più belle: "L'uomo illustrato" e "Cronache Marziane". Quest'ultimo è un capolavoro assoluto, ma sappiate che richiede una lettura attenta per essere apprezzato del tutto. Inoltre, tutti i racconti sono legati da un filo conduttore che rendono la lettura simile a quella di un romanzo, pur rimanendo una raccolta di racconti.

Recensione di "Cronache Marziane" di Ray Bradbury
Recensione di "L'Uomo illustrato" di Ray Bradbury

I "sottilissimi"

Un'altra alternativa al "mattone scorrevole" è il "sottilissimo": un libro che ci da sollievo perché non importa quanta concentrazione possa richiedere, finirà comunque molto presto. È per questo che in questa sezione ho ben tre consigli, che comprendono anche classici che potrebbero sembrare poco estivi ma si leggono facilmente, perché le pagine sono poche. Anzi, il consiglio è armarsi di almeno un paio di questi libri, o rischiereste di finirli subito e di rimanere senza niente da leggere.
Il primo è un libro che io amo tantissimo: "Le notti bianche" di Fedor Dostoevskij. Può essere letto in ogni periodo dell'anno, anche in estate. DEVE ESSERE LETTO.
Il secondo è un altro classico, probabilmente più leggero: il famosissimo "Lo strano caso di Dottor Jekyll e di Mr.Hyde" di Robert Louis Stevenson.
Ultima non per importanza, la bellissima fiaba di Amos Oz, "D'un tratto nel folto del bosco", che delle tre è forse la lettura più leggera. Si finisce in un attimo.
Recensione di "Le notti bianche" di Fedor Dostoevskij
Recensione di "Lo strano caso del Dr. Jekyll e del Signor Hyde" di Robert L. Stevenson
Recensione di "D'un tratto nel folto del bosco" di Amos Oz

La saga da cominciare

Qualcuno ha voglia di cominciare una nuova saga? Allora vi ripropongo Stephen King e "L'ultimo cavaliere", primo capitolo (su otto) della sua saga de "La torre nera". Una storia affascinante ambientata in un mondo devastato, in cui saremo spettatori del viaggio del pistolero Roland, alla ricerca della Torre Nera.

Recensione di "L'ultimo cavaliere. La Torre Nera I" di Stephen King

I classici

E per chi non può rinunciare ai classici? Beh, per voi ho tre consigli che, inconsciamente, mi danno l'idea di estate.
I primi due libri vengono dai due maggiori rappresentanti della Lost Generation, ovvero Hemingway e Fitzgerald, coi loro romanzi "Fiesta" e "Tenera è la notte".
Il terzo consiglio è un libro dell'immortale Jules Verne, e quale dei suoi libri è più adatto all'estate di "Ventimila leghe sotto i mari"?

Recensione di "Fiesta" di Ernest Hemingway
Recensione di "Tenera è la notte" di Francis S. Fitzgerald
Recensione di "Ventimila leghe sotto i mari" di Jules Verne

Extra - I "Piccoli Brividi"

Siamo già arrivati a quota diciotto, ma non potevo tralasciare questa sezione extra. Questa è più una scelta di cuore, e non vi nascondo che probabilmente sarà la mia scelta per quest'estate. A chi non piace avere la sensazione di tornare ragazzini? Io ho speso le migliori estati leggendo i romanzi appartenenti alla serie di "Piccoli Brividi", di R.L. Stine. Credo siano adatti anche per gli adulti che cercano una lettura spensierata. Non vi do titoli precisi, qualsiasi titolo scegliate che appartenga a questa serie, sarà una buona scelta!

Bene, abbiamo finito! Spero che in questa carrellata di consigli troverete il vostro libro da leggere sotto l'ombrellone!

 
 
 

Valerio Finizio, programmatore informatico per professione, scrittore e lettore accanito nel tempo libero.
Alla disperata ricerca del modo in cui invertire i ruoli.

 

Valerio Finizio
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Aggiungi commento